Log In
per i professionisti

Euvenol™ Forte

Guida Prodotti: Salute gambe e glutei

Per suggerimenti/richieste
consumer@named.it

Informazioni

INDICAZIONI: Euvenol® Forte è un integratore alimentare a base di vitamine ed estratti vegetali. ll Meliloto favorisce la funzionalità del microcircolo. La Vitamina C contribuisce alla normale formazione del collagene per la normale funzione dei vasi sanguigni.
MODALITÀ D'USO: si consiglia l’assunzione di 2 compresse al giorno, da deglutire con acqua.
CONFEZIONI DISPONIBILI: confezione da 30 compresse in blister.
CONTROINDICAZIONI: non note.
AVVERTENZE: vedi confezione.

 

Curiosità

Diosmina: è un bioflavonoide, con distribuzione ubiquitaria nel mondo vegetale, che possiede numerose proprietà scientificamente validate.

Esperidina: è un flavanone glicosilato, un tipo di flavonoide che si trova soprattutto all’interno dei frutti degli agrumi dove svolge un importante azione di protezione. E’ uno dei bioflavonoidi più rappresentato nel mondo vegetale. 

Vitamine E e C: svolgono attività antiossidante a livello delle membrane cellulari. La vitamina C inoltre favorisce anche la formazione del collagene per le normali funzioni dei vasi sanguigni. 

Melone e.s. (Extramel): ricco in SOD (superossidodismutasi), fornisce un complesso di sostanze naturali utili per il trofismo della cute. 

Meliloto: pianta ricca di cumarine, flavoni e altri complessi molecolari che favoriscono le fisiologiche funzioni del microcircolo e il drenaggio dei liquidi corporei. 

Rutina: comunemente nota anche come rutoside, è un glicoside flavonoico presente in molte piante a scopo protettivo, in quanto lega il ferro bivalente evitando che esso si leghi al perossido di idrogeno il quale porterebbe così alla formazione di radicali liberi altamente reattivi che possono danneggiare le cellule. 

Escina: è una miscela di saponine estratte dai semi o dalla corteccia dell’ippocastano ed è coinvolta nel processo di sintesi dell’ossido nitrico un importante mediatore endogeno di importanti processi fisiologici come la vasodilatazione e le trasmissioni nervose. 

Bromelina: è un enzima proteolitico estratto dal gambo di ananas.

La circolazione del sangue è un processo regolato attentamente dal nostro organismo in quanto il suo fluire è responsabile di molte funzioni iochimiche tra cui gli scambi trofico-metabolici e l’ossigenazione dei vari tessuti. Naturalmente molti fattori possono influire sul fisiologico funzionamento del sistema cardio-vascolare. Una sana alimentazione e una corretta attività fisica potrebbero essere già degli ottimi alleati per sostenere l’elasticità dei vasi sanguigni, che con il tempo potrebbero perdere la loro tonicità. I disturbi a livello della circolazione venosa e del microcircolo, ma in generale di tutto il sistema cardio-vascolare come per esempio l’insufficienza venosa cronica (IVC), risultano essere particolarmente rappresentati nei Paesi Occidentali ed industrializzati. Questo sembra essere strettamente correlato ad uno stile di vita sedentario e sregolato. Il primo passo, per favorire la circolazione venosa ed evitare complicazioni, è quindi quello di modificare i comportamenti e lo stile di vita, per esempio eseguendo esercizi utili a mantenere attiva la circolazione degli arti inferiori, camminando con passo rapido per almeno 30 minuti al giorno. È consigliabile dormire con le gambe leggermente sollevate, fare brevi passeggiate durante i viaggi più lunghi, evitare bagni con acqua troppo calda e le esposizioni prolungate al caldo, sono inoltre sconsigliate calzature troppo strette o tacchi troppo alti o troppo bassi. Per quanto riguarda l’alimentazione, è importante integrare la dieta con alimenti ricchi di fibre (verdura e frutta) e vitamina C e ridurre la quantità di sale, tabacco e caffè.

Per conoscere impieghi e indicazioni circa la corretta assunzione del prodotto, in relazione alla composizione e alla costituzione personale, ci si può rivolgere al proprio medico o farmacista di fiducia. Per ulteriori approfondimenti si può far riferimento a fonti informative accreditate come pubblicazioni scientifiche, bibliografie tematiche, etc.

Le informazioni riportate non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. E’ pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o farmacista.