Log In
per i professionisti

ApsorZeta Crema

Guida Prodotti: Creme e olii essenziali

Per suggerimenti/richieste
consumer@named.it

Informazioni

INDICAZIONI: Apsorzeta® aiuta a mantenere e ripristinare l'equilibrio fisiologico cutaneo.
MODALITÀ D'USO: applicare due o più volte al giorno sulla parte interessata.
CONFEZIONI DISPONIBILI: tubo da 100 ml.
CONTROINDICAZIONI: non note.
AVVERTENZE: uso esterno. Non utilizzare in caso di intolleranza agli ingredienti descritti. Tenere lontano dalla portata dei bambini. Conservare lontano da fonti di calore. Non disperdere dopo l’uso. Dopo l’apertura utilizzare entro 6 mesi.

Curiosità

Apsorzeta® è una formulazione contenente estratto di Asphodelus. Apsorzeta® crema è un valido aiuto quando è importante idratare e lenire la sensazione di secchezza cutanea. La condizione ed il grado della problematica determinano la durata dell’impiego. In alcuni casi, è necessario un uso prolungato (anche di alcune settimane) prima che si manifesti un miglioramento. Prurito e fenomeni irritativi legati alla secchezza, possono attenuarsi fino a scomparire.

Asphodelus: il suo nome generico deriva dalla capacità di resistere al fuoco e rappresenta una delle poche piante che sopravvivono agli incendi nell’area mediterranea, vegetando subito dopo la distruzione. Infatti, questa pianta è dotata di tuberi che non vengono interessati dalle fiamme e quindi è in grado di riprendere immediatamente la crescita post-incendio.
L’Asphodelus è presente su tutto il territorio nazionale dall’Emilia Romagna verso sud, comprese isole e arcipelaghi. Vegeta dal un contenuto in glicosidi (sia alfa che beta) molto elevato nei tuberi, in quanto sono state dimostrate evidenti attività glicosidasiche in situ. Le molecole attive estratte dalla radice della pianta sono: 3-metil-antralina, aloe-emodin, aloe-emodin-acetato, crisofanolo, dotate di azione lenitiva.

Isononil Isononanoato: si presenta sotto forma di liquido di colore chiaro e si caratterizza sia per la buona stendibilità sia per il tocco molto asciutto e l’elevata facilità di assorbimento. Ha un buon potere emolliente e migliora l’elasticità cutanea, lasciando una sensazione di morbidezza e leggerezza sulla cute dopo l’applicazione.  

Alcol Cetilstearilico: viene utilizzato principalmente come fattore di consistenza nelle formulazioni cosmetiche, conferendo viscosità al prodotto senza appesantirlo; ne migliora la scorrevolezza e la stendibilità sulla pelle.  

Cetearil Glucoside: è in grado di formare emulsioni a cristalli liquidi, sistema che “mima” la struttura della matrice lipidica intercellulare dello strato corneo. Risulta essere particolarmente adatto alla preparazione di lozioni e creme a bassa viscosità dando luogo ad emulsioni caratterizzate da texture morbida e consistenza cremosa.  

Squalano: di origine vegetale, viene largamente impiegato come emolliente nei prodotti destinati a pelli sensibili e secche.  

Cera alba: (cera d’Api) è una miscela di lipidi capace di esercitare un’azione protettiva sullo strato corneo epidermico; è infatti in grado di formare di acqua, mantenendo la pelle idratata.

Per conoscere impieghi e indicazioni circa la corretta assunzione del prodotto, in relazione alla composizione e alla costituzione personale, ci si può rivolgere al proprio medico o farmacista di fiducia. Per ulteriori approfondimenti si può far riferimento a fonti informative accreditate come pubblicazioni scientifiche, bibliografie tematiche, etc.

Le informazioni riportate non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. E’ pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o farmacista.